CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INTERVENTI / Viabilità / Italia / Piemonte
Pedemontana piemontese: nuova realizzazione
TIPOLOGIA DI INTERVENTO
Nuova realizzazione
OBIETTIVI

Questo intervento costituisce, nel contesto nazionale, il ramo occidentale della Pedemontana Veneta-Lombarda-Piemontese. Il progetto del corridoio viabilistico pedemontano ha lo scopo di attrarre il traffico che si genera a nord dei nodi provinciali delle regioni Piemonte e Lombardia ed è finalizzato inoltre a generare una rete stradale alternativa all’asse autostradale Torino-Milano-Venezia-Trieste.

DESCRIZIONE INTERVENTO

L'intero sistema ha una lunghezza totale di 40,5 Km. Il tracciato ha origine dall'interconnessione con l'Autostrada A4 Torino-Milano in località Santhià, prosegue in direzione nord, verso Biella, dove, piegando verso est, sfrutta un tratto della SR 142 (per il quale è previsto l'adeguamento in sede) e, infine, prosegue sempre verso est, connettendosi all'Autostrada A26 Voltri-Gravellona Toce, in località Ghemme. Il sistema, pur rimanendo un sistema autostradale "chiuso", è stato diviso in tre tratte, anche al fine di una eventuale suddivisione funzionale, volta a una possibile entrata in esercizio per fasi dei singoli tronchi. Oltre ai due svincoli terminali di interconnessione con la A4 e la A26, sono presenti sei svincoli intermedi, dotati di stazione con piazzale di esazione, e due Aree di Servizio.

Di seguito si riporta la suddivisione in tratte e l'ubicazione degli svincoli e delle Aree di Servizio:

TRATTO 1: A4 - BIELLA (Km 0+000 - 20+500)

Svincoli e Aree di Servizio:

Km 0+000 Svincolo Interconnessione A4 (in località Santhià)

Km 8+300 Area di Servizio Vigellio (Est ed Ovest)

Km 12+600 Svincolo Verrone (su SP 230)

Km 19+600 Svincolo Biella (su SR 142)

TRATTO 2: BIELLA - MASSERANO (ADEGUAMENTO IN SEDE SR 142) (Km 20+500 - 26+700)

Svincoli:

Km 21+000 Svincolo Cossato (su SP218)

Km 26+700 Svincolo Masserano (su SP 315)

TRATTO 3: MASSERANO – A26 (Km 26+700 - 40+500)

Svincoli e Aree di Servizio:

Km 31+500 Svincolo Rovasenda (su SP 64)

Km 33+500 Area di Servizio Marchiazza Sud

Km 33+700 Area di Servizio Marchiazza Nord

Km 38+400 Svincolo Gattinara (su SP 594)

Km 40+500 Svincolo Interconnessione A26 (in località Ghemme)

La sezione tipo adottata per l'asse principale, in conformità alla categoria A (ambito extraurbano) del DM 5/11/01, presenta una piattaforma (a carreggiate separate) di larghezza complessiva pari a 25,00 m cui è associato l'intervallo di velocità di progetto 90 ÷ 140 km/h. I piazzali di esazione, previsti in tutti gli svincoli intermedi, presentano 8 porte di esazione. Le opere d'arte principali sono gli attraversamenti in viadotto del fiume Sesia, dei Torrenti Elvo e Cervo e il sovrappasso della linea ferroviaria Santhià - Gattinara. 

Nel corso del 2012 sono stati assegnati tutti i fondi relativi alla quota di contributo pubblico (120 mln di euro a carico della Regione Piemonte e 80 mln di euro a carico dello Stato).

La Struttura Tecnica di Missione ha completato l’istruttoria che è stata trasmessa al CIPE per l’approvazione.

COMUNI INTERESSATI
Biella, Cossato (BI), Gattinara (VC), Ghemme (NO), Rovasenda (VC), Santhià (VC), Verrone (BI),
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 5/24/2013
INFRASTRUTTURE INTERESSATE
Pedemontana piemontese
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!