CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Porto / Porto Fluviale / Italia / Lombardia
Porto fluviale di Cremona
TIPOLOGIA
Porto Fluviale
PAESE
Italia
DESCRIZIONE
Il porto di Cremona si trova in una posizione privilegiata: attualmente infatti risulta il porto più ad ovest del Mar Adriatico, da cui dista circa 280 km, lungo l’idrovia più importante del Sud Europa, ossia il sistema idroviario padano-veneto.
Il porto è situato sul lato sinistro del fiume Po, poco a valle della foce del fiume Adda, e rappresenta il nodo connettore tra il grande fiume padano ed il canale artificiale Milano-Cremona-Po.
Rispetto all’agglomerato urbano del capoluogo di provincia, il porto è collocato ad ovest, ben inserito nella sua zona industriale.
Il porto di Cremona può essere definito come un’avanzata piattaforma logistica, in quanto è in grado di offrire agli operatori di settore ampi piazzali, capannoni per lo stoccaggio di differenti tipi di merci, inclusi i carichi eccezionali e/o pericolosi, e per il carico e lo scarico di natanti di coperto, banchine pubbliche ed efficienti mezzi di sollevamento.
Inoltre, dal 1993 nel porto è anche possibile disporre del servizio di dogana, essendo insediati sul posto gli uffici della dogana di Cremona, che dipendono dalla Circoscrizione doganale di Brescia.
Questo porto si presenta, quindi, come un vero e proprio polo logistico dotato di strutture fisse e mobili atte a garantire la movimentazione di ogni tipo di merce, ma capace soprattutto di dare impulso all’intermodalità, permettendo lo scambio di merci fra tre differenti modalità di trasporto: acqua, ferro e gomma.
Le banchine del porto sono, infatti, direttamente raccordate alla linea ferroviaria Codogno-Cremona-Mantova, tramite una coppia di binari lunga circa 1.600 metri fino allo scalo merci di Cavatigozzi.

La Regione Lombardia - con l’art. 8 della legge regionale 27 dicembre 2006, n. 30 - ha soppresso dal 1 gennaio 2007 l’Azienda regionale per i porti di Cremona e di Mantova disponendo che, dalla medesima data, le funzioni e le attività della soppressa Azienda per i porti e le zone portuali (porto di Cremona, bacino di Pizzighettone, porto di Mantova Valdaro) siano esercitate dalle Province di Cremona e di Mantova.
ENTI DI GESTIONE
PROVINCIA DI CREMONA
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 5/3/2013
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
INFRASTRUTTURE DI ACCESSO AL PORTO (strade e ferrovie)
Linea ferroviaria Codogno - Mantova
INTERVENTI PREVISTI
Porto di Cremona: nuova conca di accesso
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!