CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Porto / Porto Commerciale / Italia
Porto di Piombino
RILEVANZA
Nazionale
TIPOLOGIA
Porto Commerciale
PAESE
Italia
COMUNI INTERESSATI
Piombino (LI)
DESCRIZIONE
Il è collocato di fronte l’isola d’Elba, affacciandosi sul canale di Piombino, con alla sua destra il golfo di Baratti ed alla sua sinistra il golfo di Follonica.
Il porto è situato nell’area promontuosa di Piombino, antica isola fossile del Monte Massoncello, che per le risorse naturali (minerari ferrosi ebani e materiali siderurgici) e per la vocazione turistica del comprensorio, è stata da sempre sfruttata dal porto come proprio punto di forza.
Infatti, tale privilegiata ubicazione ha reso il porto un ottimo scalo sia per i traffici commerciali che per quelli turistici, con una prevalenza destinazione commerciale, alla quale si accompagna un crescente traffico passeggeri da e verso l’Isola d’Elba, a partire dagli anni Sessanta.
La maggior parte delle merci movimentate sono rappresentate da prodotti siderurgici e metalmeccanici, scambiate principalmente con i paesi Mediterranei: Africa, Medio Oriente, Nord e Sud America.
A livello nazionale, il principale interscambio con la Sardegna è di merce secca. 
Dal punto di vista infrastrutturale, l’area portuale è delimitata dal molo Batteria e dal Pontile Italsider, ed è formata da un avamporto e dalle Darsene Capitaneria, Magona e Italsider. L’area Nord del porto è dedicata principalmente ai traffici di tipo siderurgico, specificatamente al pontile cosidetto ex ILVA. Gli altri pontili Magona, e Banchina Trieste accolgono soprattutto lavorati di acciaio ed altre rinfuse. Il molo Batteria è utilizzato per il traffico RO–RO e passeggeri con la Sardegna. Infine, i pontili Dente Nord Capitaneria, Elba, ed il piazzale Premuda sono destinati al traffico passeggeri. Posizionata davanti alle banchine di imbarco passeggeri, è presente, infine, la stazione marittima.

La II Variante del Piano Regolatore Portuale prevede:
- la realizzazione di nuovi banchinamenti per un totale di circa 1100 m (uno di 245 m in parallelo al pontile Magona, un secondo di 410 m in parallelo al pontile ex ILVA che sarà prolungato verso terra di circa 140 m, un terzo di 180 m che collega i due banchinamenti alla loro radice, un quarto di 106 m risultato dell’imbonimento della darsena pescherecci)
- l’adeguamento della profondità dei fondali: i fondali di tutte le banchine a 13 m ed a 15 m nel canale di ingresso, nel bacino di evoluzione e nella parte terminale del pontile ex ILVA;
- la realizzazione di un'area retrobanchina di mq 18.000 con il tombamento della darsena pescherecci;
- la realizzazione di una grande vasca di contenimento, in grado di assorbire i quantitativi dei sedimenti provenienti dalle operazioni di dragaggio.
ENTI DI GESTIONE
AUTORITA' PORTUALE DI PIOMBINO
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 23/4/2013
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
INFRASTRUTTURE DI ACCESSO AL PORTO (strade e ferrovie)
Linea ferroviaria La Spezia - Roma (tratta toscana)
SS 1 Aurelia (tratta toscana)
SS 398 Via Val di Cornia
PRINCIPALI OPERATORI
MOBY LINES
CORSICA FERRIES SARDINIA FERRIES
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!