CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Vie Navigabili / Turistica / Italia / Veneto
Sistema idroviario Locarno-Venezia
TIPOLOGIA
Turistica
PAESE
Italia
PRINCIPALI PORTI INTERESSATI
 
DESCRIZIONE
L’idrovia Locarno-Milano-Venezia è lunga circa 540 km.
 
I Tratto: Lago Maggiore (58 km) Da Locarno a Sesto Calende, il progetto di recupero della navigazione è cofinanziato dal governo svizzero; la Regione Lombardia ha inoltre stanziato 60.044,23 Euro per il potenziamento dei pontili a Sesto Calende.
 
II Tratto: Fiume Ticino (14 km) Da Sesto Calende all'imbocco del Canale Industriale: Opere già finanziate. Ripristino della Conca della Miorina (Comune di Golasecca), costo complessivo 3.030.000 Euro, di cui 505.000 erogati, 615.000 con fondi UE (Interreg IIIA), 1.910.000 stanziati dalla Regione Lombardia entro il 2006.
Termine previsto per i lavori: 2006. Opere con finanziamento programmato. Nuova conca di Porto della Torre (Comune di Varallo Pombia), costo complessivo 9.200.000 Euro. Ripristino delle Conche di Panperduto e della Maddalena, costo complessivo 1.400.000 Euro. La Regione Lombardia ha già stanziato 600.000. Euro per la progettazione definitiva/esecutiva del sentiero navigabile lungo il Ticino
 
III Tratto: Canale Industriale (17 km) E' necessario riattivare le cinque conche di navigazione.
 
IV Tratto: Naviglio Grande (43 km) Da Turbigo a Milano, navigabile fra Gaggiano e Milano. Opere già finanziate. Lavori di consolidamento e restauro: Boffalora sopra Ticino; Robecco sul Naviglio; Cassinetta di Lugagnano, Gaggiano; Trezzano sul Naviglio. Intervento di recupero: Milano.
Totale finanziamenti: 2.771.526 Euro. E' inoltre prevista la realizzazione in project financing di un parcheggio sotterraneo sotto il porto di Milano (darsena). Opere con finanziamento programmato. Porto e sistemazione dell'area della darsena di Milano: impegno finanziario Regione Lombardia 5.000.000 Euro (DGR n. 11666/2002), impegno finanziario Comune di Milano 15.000.000 Euro.
 
V Tratto: Naviglio Pavese (33 km) Opere già finanziate. Recupero della Conchetta (Milano): impegno finanziario Regione Lombardia 820.000 Euro (DGR n. VII/17759/2004), lavori in corso. Recupero funzionale della Conca Fallata: costo finanziato da AEM e Regione Lombardia 1.900.000 Euro, lavori in corso.
 
VI Tratto: Fiume Ticino e Fiume Po fino a Cremona (97 km) Opere già finanziate. Sentiero di navigazione Po Pavia-Piacenza (primo tratto): impegno finanziario Regione Lombardia/Unione Europea 945.903,44 Euro (DOCUP Obiettivo 2 Misura 2.2.). Nuova conca di navigazione Isola Serafini: 40.000 Euro, in appalto nel 2005, realizzazione entro il 2008.
Opere con finanziamento programmato. Sentiero di navigazione Ticino: 325.000 Euro. Sentiero di navigazione Po Pavia-Piacenza (secondo tratto): 1.799.096,56 Euro. Sentiero di navigazione Po Piacenza-Cremona: 1.300.000 Euro.
 
VII Tratto: Fiume Po da Cremona a Venezia (278 km) Già navigabile. L'investimento complessivo per l'Idrovia Locarno-Milano-Venezia è pari a 63.491.526 Euro, di cui 46.467.429,44 Euro costituito da opere già finanziate, e 14.024.096,56 Euro da opere con finanziamento programmato.
 
L’idrovia, collegamento via acqua che unirà la Svizzera al Mediterraneo, rappresenta il futuro del sistema turistico per tutto il Nord Italia. Il progetto, denominato “Intrecci sull’acqua. Sviluppo del trasporto via acqua e delle connessioni intermodali sul tratti Lago Maggiore-Ticino, per il recupero dell’idrovia Locarno-Milano-Venezia”, è stato approvato dall’Unione Europea attraverso il Programma Interreg Italia-Svizzera 2007/2013. Una risorsa dunque, per tutta l’economia locale, anche in funzione di Milano Expo 2015.Un progetto di grande respiro che coinvolge due nazioni (Italia e Svizzera), 4 regioni italiane (Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto), 12 province e 171 comuni del Nord Italia. L'opera ha un unico precedente europeo, ovvero l'Union Canal che unisce le città scozzesi di Glasgow e Edimburgo.Quella tra Locarno e Venezia è una via d'acqua di 550 chilometri che si dovrebbe ripristinare: esiste in parte dal 1200 e fu fondamentale per il trasporto dei marmi dalla Val D'Ossola e da Baveno per la costruzione del Duomo di Milano. Il percorso verso Milano incontra altri ostacoli nel cosiddetto Canale Industriale. Le conche di Vizzola Ticino e le centrali elettriche di Tornavento e Turbigo necessitano infatti di un restauro valutato in 9 milioni di euro.Una volta arrivati alla Darsena di Milano, quindi, per scendere verso il Po e imboccare la strada per Venezia bisognerebbe risistemare 12 piccole conche: 6 conche sul Naviglio Pavese che conducono alla Darsena di Pavia, più altre 6 per superare il salto d'acqua fino al Po. 
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 13/12/2012
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!