CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Porto / Porto Turistico / Diportistico / Italia / Marche
Porto di Civitanova Marche
TIPOLOGIA
Porto Turistico / Diportistico
PAESE
Italia
COMUNI INTERESSATI
Civitanova Marche (MC)
DESCRIZIONE

Il di II categoria e IV classe, è protetto da tre moli banchinati: il molo nord, il molo sud e il molo est (che prolunga il molo sud). Dal molo est si protende verso l’interno un pennello lungo circa 90 m. All’interno del porto, dalla battigia, si dipartono numerosi pontili galleggianti gestiti da privati. Il Club Vela gestisce attualmente 7 pontili per un totale di circa 200 posti barca (da 5 a 19 metri di lunghezza), altri 4 pontili sono gestiti dalla Lega Navale Italiana e infine 5 pontili sono gestiti da associazioni sportive private.
Il punto di ingresso principale, via terra, è costituito dallo snodo viario situato in prossimità dell’edificio dell’Ufficio Circondariale Marittimo. Questo snodo permette ai veicoli in uscita dall’area portuale di raggiungere, procedendo verso sud, la SS 16 e, attraverso questa, la superstrada SP 77 e l’autostrada A14. La realizzazione del prolungamento della SP 77 costituirà il nuovo collegamento con l’autostrada, con conseguente riduzione del traffico sulla statale. La viabilità interna all’area portuale è strutturata su una strada di distribuzione che permette l’accesso ai parcheggi ubicati lungo il perimetro del porto. E’ inoltre prevista la realizzazione di un percorso pedonale che congiungerà lo scalo ferroviario con l’area portuale allo scopo di favorire l’accesso al porto per chi arriva in treno.
Il porto di Civitanova è classificato come porto-rifugio; in esso il ruolo prevalente è stato sempre quello della marineria locale, mentre i diportisti sono sempre stati poco più che tollerati. Questo fin dagli anni ‘50, quando è nato il primo club, il Club Vela, con le prime imbarcazioni. Negli anni la marineria è stata stabile o in lieve regresso, mentre il diporto è andato crescendo fino ai livelli attuali di circa 700 soci e 450 imbarcazioni. Nonostante ciò, non risulta un’adeguata presenza di servizi: manca un distributore di carburane per il diporto (questo significa che le imbarcazioni di passaggio o stanziali si devono recare a Porto San Giorgio o a Numana per il rifornimento) e, altro fatto di rilievo, mancano servizi igienici dedicati al diporto. Quindi, ad uno sviluppo molto forte del diporto non è corrisposto uno sviluppo altrettanto forte delle strutture portuali.

ENTI DI GESTIONE
COMUNE DI CIVITANOVA MARCHE
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 23/11/2011
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
INFRASTRUTTURE DI ACCESSO AL PORTO (strade e ferrovie)
SS 16 Adriatica (tratta marchigiana)
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!