CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Interporto / Interporto / Italia / Veneto
Interporto di Rovigo
TIPOLOGIA
Interporto
PAESE
Italia
COMUNI INTERESSATI
Rovigo (RO)
DESCRIZIONE
L’Interporto di Rovigo è un nodo plurimodale che integra tre tipologie di vettori: stradale, ferroviario e fluvio - marittimo.
L'infrastruttura, a solo 40 km dal mare, è situata sul primo tratto già navigabile (accessibile a navi della IV classe Europea) dell'idrovia Fissero – Tartaro – Canalbianco - Po di Levante che collega Mantova al mare Adriatico.
La struttura, direttamente collegata alle grandi vie di comunicazione attraverso una bretella che non interseca il traffico cittadino. Vi si accede:
- dalla SS 434 Transpolesana
- dall'autostrada A13 Bologna - Padova attraverso il Casello di Boara
- dalla Statale 16 Bologna – Padova
- dalla SS 309 Romea e futura Romea commerciale
L’Interporto, posto sulla linea ferroviaria Bologna – Padova, si innesta sulla tratta Verona - Chioggia. Questa linea è molto importante perché congiunge l’Interporto di Verona, quello di Rovigo, l’area industriale attrezzata Adria-Loreo ed il porto di Chioggia e potrà essere usata anche per la grande area industriale che verrà costruita a Porto Viro. Inoltre, è baricentrico rispetto ai maggiori interporti del Nord Est.
Le aree, che si sviluppano su una superficie superiore a 1.600.000 mq, sono suddivise in quattro macroaree dedicate, rispettivamente, alla logistica, alle attività produttive legate all’intermodalità e alle attività di servizio alle imprese e alla persona.
L’Interporto è già a disposizione dell’economia polesana, veneta e nazionale.
La via navigabile nasce dal Porto Levante, dove sono stati costruiti i moli foranei e attraverso il canale navigabile Canalbianco, Tartaro e Fissero giunge fino a Mantova dopo un percorso di circa 170 Km. Successivamente, tramite le conche di San Leone entra nel Po per raggiungere il Porto di Cremona.
Il corso d’acqua, essendo un canale, mantiene per tutto l’anno una profondità costante di 3,50 mt. al contrario del Po che, che risente delle diverse condizioni climatiche, è navigabile soltanto per alcuni mesi. Dal mare a Rovigo il canale è accessibile ad imbarcazioni da circa 2.000 tonnellate di stazza (che possono navigare anche in tutto il Mediterraneo); da Rovigo a Mantova possono transitare chiatte e bettoline che hanno, comunque, una grande capacità di carico. Le chiatte che oggi arrivano a Rovigo hanno una capacità di 1200/1600 tonnellate, corrispondenti a circa 50 TIR.
La struttura rodigina è inserita a pieno titolo nel piano logistico della Regione Veneto ed è in progetto un suo ulteriore potenziamento dal punto di vista ferroviario. Sono stati portati a termine, infatti, importanti contatti fra le Ferrovie dello Stato, la Regione Veneto e il Comune di Rovigo per trasferire definitivamente lo scalo merci della città all’interno dell’Interporto.
In generale Rovigo è specializzato nel trasporto di merci sfuse, fatto che lo differenzia tanto dall’Interporto di Padova, leader nella movimentazione dei container, e da Verona, che offre invece soprattutto capannoni ed attrezzature per privati.
ENTI DI GESTIONE
INTERPORTO DI ROVIGO SPA
» SCHEDA COMPLETA
Scheda aggiornata al 29/1/2011
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
INFRASTRUTTURE DI ACCESSO (strade e ferrovie)
Autostrada A13 Bologna - Padova (tratta veneta)
Linea ferroviaria Bologna - Padova (tratta veneta)
SS 16: Adriatica (tratta veneta)
SS 309 Romea (tratta veneta)
SS 434 Transpolesana
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2017 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!